Analisi di diversi sistemi per il controllo accessi

Progetti di controllo accessi con le più innovative tecnologie
Rispondi
Admin
Site Admin
Messaggi: 10
Iscritto il: mer mag 10, 2017 9:03 pm

Analisi di diversi sistemi per il controllo accessi

Messaggio da Admin » mar mag 16, 2017 10:11 pm

Nel 2017 l'evoluzione tecnologica ha reso disponibili svariati sistemi per il controllo accessi, e l'identificazione utente, di seguito analizzeremo diversi sistemi in base alle tecnologie che li caratterizzano.

Sistemi a codice/tastiera:
E' stato uno dei primi sistemi utilizzati per l'autenticazione utente, molto semplicemente viene richiesto un codice(generalmente solo numerico) da inserire su una tastiera in modo da identificare l'utente e consentire l'accesso. Il sistema per quanto semplice presenta svariati limiti:

- Numero di combinazioni generalmente molto limitato, aumentare il numero di combinazioni comporta l'aumento della complessità del codice da ricordare a memoria da parte dell'utente.
- Lentezza dell'accesso/inserimento del codice
- Rischio esposizione del codice ad occhi estranei durante la digitazione

Sistemi a tessera magnetica/chip card/chiave ottica o elettronica:
Sono stati i sistemi che hanno sostituito le tastiere numeriche ed a volte le hanno affiancate per aumentarne la sicurezza. Il sistema consiste in una tessera con una banda magnetica e/o un chip, contenenti un codice anche molto complesso, necessario per l'autenticazione attraverso un lettore apposito. Il vantaggio di questi sistemo consisteva nell'incremento del livello di sicurezza offerto, di contro gli svantaggi sono:

- Rischio di smarrimento del badge
- Rischio di clonazione del badge

Per ovviare a questi svantaggi è possibile abbinare al sistema una tastiera per l'inserimento di un codice numerico, in tal modo incrementa il livello di sicurezza offerto dal sistema. Talvolta la tessera può essere sostituita da una chiave ottica o elettronica. Il principio di funzionamento rimane pressoché invariato.

Sistemi RFID/NFC:
I sistemi RFID o NFC sono una evoluzione dei sistemi a tessera magnetica/chip card. Il vantaggio è che non è necessario il contatto, non c'è rischio smagnetizzazione, anche il lettore può essere più semplice, senza avere parti elettriche esposte per la lettura della banda magnetica o del chip, inoltre sono stati sviluppati protocolli di sicurezza e crittografia tali da rendere molto difficile la contraffazione dei tag. La disponibilità di memoria all'interno dei tag consente anche di includere informazioni sull'utente all'interno dello stesso. Infine il tag può essere incluso in qualsiasi oggetto, diventando quindi tessera, o portachiavi o altro all'esigenza.
I sistemi RFID possono essere attivi o passivi, nel caso dei tag attivi è possibile rilevare la presenza del tag anche a diversi metri di distanza. I tag passivi invece necessitano di trovarsi entro pochi cm di distanza dal lettore per essere riconosciuti.

Sistemi Biometrici:
Infine abbiamo i sistemi più sicuri, quelli biometrici, che possono essere basati sulla lettura di impronta digitale, lettura iride, riconoscimento facciale, o riconoscimento della mano, sono tutti validi e sicuri, poiché consentono l'identificazione in modo sicuro ed univoco dell'utente. Lo svantaggio di questi sistemi è prevalentemente legato al costo che comportano, soprattutto quelli più complessi.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite